Bolognano - Velo: chiuse le iscrizioni a quota 350 per la prova di campionato italiano di corsa in montagna

Di GIANCARLO COSTA ,

Valentina Belotti già vincitrice della Bolognano Velo (foto d'archivio)
Valentina Belotti già vincitrice della Bolognano Velo (foto d'archivio)

Si sono chiuse nella notte le iscrizioni alla Bolognano - Velo che domenica 28 maggio nell’Alto Garda Trentino si vestirà nuovamente di tricolore ospitando la prima prova del Campionato Italiano di Corsa in Montagna e l’atto di apertura stagionale della World Cup WMRA.
Saranno 350 gli atleti che si presenteranno al via delle quattro diverse prove, un numero assai importante in cui spiccano i 202 iscritti alla gara senior maschile, l’ultima del programma e per certi versi la più attesa.

Mai come in questo caso si può parlare di autentico Parterre de Roi, perché al via di Bolognano ci saranno praticamente tutti i migliori specialisti italiani, dai gemelli Martin e Bernard Dematteis (Corrintime) a Xavier Chevrier (Atl. Valli Bergamasche Leffe) e Francesco Puppi (Atletica Valle Brembana), da Antonio Toninelli (La Racastello Radici Group) ad Hannes Perkmann (Sportler Team) per arrivare ai trentini Cesare Maestri (Atletica Valli Bergamasche Leffe) e Davide Magnini (Ras Courmayer), solo per citare alcuni dei possibili protagonisti della classicissima gara dell’Alto Garda, che dall’abitato di Bolognano, frazione di Arco - sede nel 2016 dei Campionati Europei – condurrà ai 1260 metri di quota della località S. Antonio, dopo 11,1 km di sviluppo e 1272 metri complessivi di dislivello positivo. E nel ruolo di sfidanti d’eccezione ci sarà un nutrito gruppo di atleti stranieri, interessati alla prima prova di Coppa del Mondo stagionale e guidati dall’ex campione mondiale, l’eritreo Petro Mamu.

Discorso del tutto analogo anche al femminile, con la camuna Valentina Belotti (Atletica Alta Valtellina) a guidare il gruppo delle big comprendente – in ordine sparso e tutt'altro che esaustivo - anche la sorprendente Camilla Magliano (Asd Podistica Torino), Alice Gaggi (La Recastello Radici Group), Samantha Galassi (La Recastello Radici Group), Sara Bottarelli (Free-Zone) e l’esperta Antonella Confortola (Marathon Club Imperia).

VISTA SUGLI EUROPEI
Se per il verdetto tricolore definitivo bisognerà aspettare la seconda prova di Margno (Como, 20 agosto), la Bolognano – Velo sarà fondamentale in ottica Campionati Europei, in programma l’8 luglio a Kamnik (Slovenia) su un percorso decisamente analogo a quello proposto domenica dalla Garda Sport Events del presidente Franco Travaglia. Già preselezionati per la prova continentale sono Valentina Belotti, Alex Baldaccini e Xavier Chevrier e determinante per la definizione del resto della nazionale maggiore sarà il confronto diretto sul Monte Velo, nella consapevolezza di come i gemelli Dematteis abbiano preferito impostare la stagione puntando sui Mondiali di settembre, rinunciando di conseguenza agli Europei anche per poter digerire al meglio alcuni acciacchi fisici emersi nel corso della primavera. Per quanto riguarda invece i quartetti juniores, i primi tre della Bolognano – Velo avranno automaticamente diritto alla maglia azzurra, lasciando allo staff tecnico guidato da Paolo Germanetto tutte le valutazioni del caso per la selezione del quarto nominativo.

CONDIZIONI IDEALI
Le previsioni del meteo fanno sorridere: per domenica nell’Alto Garda Trentino è previsto bel tempo con temperature magari leggermente sopra la media ma senza eccessi: insomma le condizioni ideali per rendere al meglio sul tracciato di gara, un percorso a sua volta in gran forma grazie al puntuale e prezioso lavoro di tutti i volontari della Garda Sport Events che in queste settimane hanno contribuito a preparare il terreno di gara, disponibile nei giorni a scorsi ad ospitare diversi sopralluoghi da parte degli atleti.

IL PERCORSO
I senior maschili affronteranno il tracciato nella sua interezza partendo dal centro di Bolognano, sulla distanza di 11,1 chilometri per un dislivello complessivo di 1272 metri: tutti in ripida ascesa i primi 4,5 km fino a San Francesco, cui seguirà un tratto vallonato ma in prevalente ascesa fino alla località Castil, con successivo falsopiano verso il traguardo di S. Antonio. Identica partenza per senior donne e junior maschili con leggera deviazione in quota, una variante che ridurrà il percorso a 9,1 km con 1189 metri di dislivello. Partenza da San Francesco invece per le junior: 4,5 km di gara e 342 metri di dislivello totali.

IL PROGRAMMA di Domenica 28 maggio
ore 10 a Bolognano: Partenza Gara Junior Maschile
ore 10:30 a Bolognao: Partenza Gara Senior e Promesse Femminili
ore 10:30 a San Francesco: Partenza Gara Junior Femminile
ore 11 a Bolognano: Partenza Gara Senior e Promesse Maschili

GARDA SPORT EVENTS CON IL SOCIALE
C’è una lunga tradizione che lega Garda Sport Events, società organizzatrice della Bolognano – Velo – con il tessuto sociale dell’Alto Garda Trentino. Una tradizione che si rinnova anche in questo 2017 grazie al contributo e al coinvolgimento del progetto Perla del gruppo ANFFAS di Arco, i cui ragazzi hanno predisposto simpatici gadget omaggio per gli atleti e gli addetti ai lavori. Il ristoro sarà invece a cura del gruppo NuVolA della Bassa Vallagarina che proporrà un menù completamente “Made in Trentino”.

Tutte le informazioni su percorso, dati tecnici e sul programma sono disponibili sul sito www.bolognano-velo.it
Per la lista definitiva degli iscritti, si rimanda invece al seguente link:
http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6059/Index.htm

Fonte organizzazione Bolognano - Velo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti