Biella-Graglia: vittorie di Henri Aymonod e Camilla Magliano

Di GIANCARLO COSTA ,

Henri Aymonod vincitore Biella Graglia (foto Gianpaolo Cerruti)
Henri Aymonod vincitore Biella Graglia (foto Gianpaolo Cerruti)

Sono stati 330 dei 350 preiscritti a prendere il via alla 18ª edizione della Biella-Santuario di Graglia, organizzata questa mattina dall'Asd Gaglianico 74: in 327 hanno conquistato la medaglia di finisher. Hanno corso sotto una leggera pioggerellina e con temperatura che al traguardo si aggirava intorno agli 8/10 gradi.

DUE ATLETI DI ALTISSIMO LIVELLO NELL'ALBO D'ORO
Prima donna a tagliare il traguardo della Biella-Graglia è stata la torinese Camilla Magliano della Podistica Torino, al traguardo con il tempo di 49'52". Ha condotto la gara in solitaria, inserendosi al terzo posto della classifica all-time sul percorso attuale, ovvero dal 2015 in poi. Il record del percorso rimane dunque in mano a Valeria Roffino (Fiamme Azzure) che nel 2019 vinse in 47'52" davanti a Nadia Re (Atl. Saluzzo) in 49'49". Magliano è stata nazionale di cosa in montagna nel 2018.
Sul secondo gradino del podio la biellese Margherita De Giuli di Climb Runners Biella, al traguardo in 52'21", seguita dalla compagna di squadra Natalie Francesca White, terza in 54'08". Loro tre sono salite sul podio assoluto.
Onore del podio anche per la terza portacolori Climb Runners, ovvero Susan Ostano, 4ª assoluta e terza italiana (White ha passaporto inglese) in 54'27".

Tra gli uomini dominio del valdostano Henri Aymonod portacolori dell'Us Malonno, anche lui nazionale azzurro di corsa in montagna e campione nazionale in carica nel Vertical, che ha concluso in 41'50", inserendosi al secondo posto della classifica all-time dal 2015 ad oggi. Sul podio con lui il biellese Massimiliano Barbero Piantino dell'Atletica Saluzzo (43'05") che ha vinto il lungo testa a testa con Vezio Bozza dell'Atletica Santhià, terzo in 43'18". Il record del percorso appartiene a Paolo Gallo (Gs Orobie) vincitore nel 2015 in 41'37".

LA GARA
La gara era classificata evento nazionale di Corsa su Strada Bronze label, valida quale terza prova della manifestazione regionale “Corri Piemonte”. Ha avuto il patrocinio dei comuni attraversati, ovvero Biella, Occhieppo Inferiore, Muzzano e Graglia, oltre a quello del comune di Gaglianico e dell'Unione Montana Valle Elvo. Gli atleti sono partiti da via Lamarmora, zona Atl (donne o over 55 in prima partenza alle 9.45, tutti gli altri uomini alle 10), e arrivati all'imbocco del piazzale del Santuario di Graglia: 11,3 chilometri di gara con circa 400 metri di dislivello concentrati negli ultimi 7 chilometri. Apripista sono state le staffette motorizzate della Polizia Penitenziaria, mentre sul tracciato tutti gli incroci sono stati presidiati dalle forze di polizia locale dei comuni attraversati, nonché da Protezione Civile IVV Vigliano Biellese, AIB Zumaglia, AIB Biella Orso, Protezione Civile Muzzano, Protezione Civile Occhieppo Inferiore. L'assistenza sanitaria è stata assicurata dalla Croce Rossa Italiana di Biella. Ha collaborato per il trasporto borse il Gs Graja.

IL MONTEPREMI
I primi tre classificati, i primi tre italiani e i primi tre di ognuna delle 9 categorie d'età maschili e femminili previste si sono divisi un montepremi di circa 1200 euro erogati in buoni benzina, oltre ad un pacco gara composto da prodotti del territorio, grazie al supporto dei partner dell'evento: Lauretana, Zegna Baruffa, Menabrea, Catto Caffé, Cizeta, Dolce Manna, Conad Occhieppo Inferiore/Candelo, La Soleggiata mele biologiche, Studio Receptum Servizi Immobiliari, Hary Brothers, Impresa Funebre Ghirardi, Muscato Noleggi, Il Fiore di Patrizia Taglioretti, Fratelli Carlino Formaggi, L'Angolo dell'Estetica, Omla costruzioni in ferro, Ristorante del Santuario, Galavotti Mauro lattoniere, Macelleria Acquadro, Puntogomme di Barbirato.

Fonte ADS Gaglianico 74

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti