Bernard Dematteis ed Elisa Desco Campioni Italiani di corsa in montagna - Cedegolo-Cevo (BS) 17.8.2008

Di GIANCARLO COSTA ,

Il nuovo campione italiano Bernard Dematteis agli europei
Il nuovo campione italiano Bernard Dematteis agli europei

La terza prova dei Campionati Italiani di corsa in montagna assegna il titolo a 2 piemontesi, anzi cuneesi, Elisa Desco e la giovane sorpresa della stagione, Bernard Dematteis. Dopo anni il titolo torna in Piemonte, che si ripropone come regione guida di un movimento che andrà a sfidare il resto del mondo da campione carica (a squadre e individuale con Marco De Gasperi) ai prossimi mondiali svizzeri di Crans Montana. Il commento della gara nelle parole di Piergiorgio Chiampo. Doppietta cuneese nei tricolori di corsa in montagna. Campioni Elisa Desco e Bernard Dematteis. Di Piergiorgio Chiampo Doppietta cuneese nei Campionati Italiani di corsa in montagna. Dopo il titolo vinto da Elisa Desco con una prova d’anticipo tre settimane or sono sui Colli San Fermo, anche Bernard Dematteis ha fatto sua la maglia tricolore, dominando domenica scorsa in Valle Camonica la Cedegolo-Cevo, terzo e conclusivo appuntamento valido per i titoli individuali e di società.. Doveva vincere per assicurarsi il suo primo titolo assoluto il giovane della Valle Varaita. E lo ha fatto, staccando tutti, ivi compresi i suoi avversari più diretti nella corsa al titolo, Marco Gaiardo e Marco De Gasperi, allungando già nel tratto iniziale della salita e controllando poi con l’autorevolezza di un campione qual è, il resto della corsa sin sul traguardo, dove dopo 56’05” di corsa, braccia al cielo e tricolore in mano, ha colto l’ennesima perla di una stagione per lui straordinaria. Dietro il solo Gaiardo secondo di giornata a 37” e secondo anche nella graduatoria finale del campionato, ha limitato i danni mentre De Gasperi (quarto a 1’30” e terzo alla fine nei tricolori) superato negli ultimi metri anche dalla sorpresa di giornata Antonio Toninelli, ha sicuramente pagato le fatiche della vittoria di una settimana prima nella Sierre Zinal, la regina delle classiche. Senza storia la prova femminile dove l’altoatesina Renate Rungger, prima sul traguardo di Cevo dopo 45’31” di ascesa, si è presa una piccola rivincita sulla già titolata Desco staccandola di 1’12”, assicurandosi così anche il posto d’onore nella classifica finale del campionato. Alle spalle delle due terza e quarta piazza per Maria Grazia Roberti e Vittoria Salvini, finite nell’ordine anche nei tricolori. In campo juniores femminile, prova decisiva quest’ultima con vittoria e titolo per la bresciana Sara Bottarelli mentre tra i pari età maschi la maglia tricolore è andata al valdostano Xavier Chevrier pur superato sul traguardo di Cevo dal triestino Riccardo Sterni. Infine la categoria Promesse dove Dematteis ha vestito la sua seconda scontata maglia tricolore andata tra le donne alla lecchese Maria Righetti.

In allegato la classifica completa.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti