Arco di Trento – Tricolori a Staffetta e Gran Prix Wmra di corsa in montagna. Vince l’Eritrea – Titolo tricolore alla Podistica Valle Varaita e al Runner Team Volpiano

Di GIANCARLO COSTA ,

Vittoria_con_dedica...lassù_a_Michele.jpg (foto Chiampo)
Vittoria_con_dedica...lassù_a_Michele.jpg (foto Chiampo)

Di Piergiorgio Chiampo

Vince l’Eritrea con la squadra nazionale, ma la grande impresa è di Martin Dematteis, Manuel Solavaggione e Bernard Dematteis che regalano un tricolore storico alla Podistica Valle Varaita. Sulle pendici del castello di Arco di Trento, domenica mattina emozioni e spettacolo nel Campionato Italiano di corsa in montagna a staffetta, valido anche quale prima prova del “Gran Prix internazionale WMRA”.

Debessay Tessige, Petro Mamu e Azerya Teklay (gli ultimi due rispettivamente quarto e secondo negli ultimi mondiali) alla fine l’hanno spuntata precedendo dopo 1h 27’46” di 1’37” la formazione di Verzuolo, ma gli “africani” questa volta sono stati proprio i cuneesi, con Martin e Bernard Dematteis ai primi due posti della classifica individuale di frazione e quindi vincitori oltre al titolo anche della prova di Grand Prix.

Un successo quello della Podistica Valle Varaita, che oltre ai tre protagonisti, nati e cresciuti in maglia “giallo nera”, ha un nome: Giulio Peyracchia, presidente e allenatore dalle grandi doti, tecniche ed umane. Tornando alla classifica finale a staffetta, terzo gradino del podio per le seconda formazione Eritrea staccata di 2’03”, quindi a seguire l’Atletica Valli Bergamasche, il G.S. Orobie, l’Orecchiella Garfagnana, la Slovenia e la Recastello.

A livello individuale come detto miglior tempo in prima frazione per l’imprendibile Martin Dematteis in 27’58” seguito a 27”dal fratello Bernard e a 42” dall’eritreo Ogubit. Buona anche la prova di Gabriele Abate (Orecchiella) quarto assoluto a 57”davanti agli eritrei Debessay e Petro. Splendido il settimo posto del campione italiano promesse Alex Baldaccini, capace di mettersi alle spalle due atleti del calibro di Teklay e dello sloveno Kosovelj, dando il là alla bella prova di squadra del G.S. Orobie dove ha brillato anche un altro giovane di belle speranze Francesco Della Torre, quattordicesimo a livello cronometrico.

Di livello elevato e incertissima sino alla fine anche la gara femminile. Anche qui titolo tricolore ad una formazione piemontese il Runner Team di Volpiano con Valentina Belotti e Valeria Straneo sul traguardo in 49’11” seguite a 14” dalle forestali Maria Grazia Roberti e Antonella Confortola, vincitrici del titolo lo scorso anno sullo stesso percorso. Terza piazza a 42” per le maratonete della Corradini Excelsior, Gloria Marconi e Ivana Iozzia, quindi la nazionale della Slovenia e l’Atletica Valle Camonica. Classifica individuale dominata invece dalla slovena Lucija Krkoc già campionessa europea juniores.

Per lei nuovo record del percorso in 23’27”con un margine netto su tutte le altre, ad iniziare dall’inglese Emma Clayton seconda a 39” seguita da Alice Gaggi (Valgerola) a 51”e nell’ordine da Straneo, Confortola, l’inglese Jeska, Marconi, Roberti e Belotti.Infine gli juniores, con terzo titolo per il Piemonte a livello femminile grazie a Francesca Rabino e Maria Gullino dell’Atletica Saluzzo. In campo maschile maglia tricolore per i trentini dell’Atletica Valchiese Luca Pederzolli e Cesare Maestri.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti