Anche la staffetta all’ International Sky Race Carnia del 17 giugno

Di GIANCARLO COSTA ,

International Skyrace Carnia (foto archivio Selvatico)
International Skyrace Carnia (foto archivio Selvatico)

L’Aldo Moro Paluzza, quando mancano tre settimane al via della undicesima edizione, lancia la novità della Staffetta SkyRace Carnia.
La Staffetta sarà composta da due atleti/e che percorreranno lo stesso tracciato della SkyRace suddiviso in due frazioni. La 1^ frazione da località Laghetti a Passo di Monte Croce Carnico della lunghezza di km 15,000 con un dislivello positivo di m 1.470. La 2^ frazione da Passo di Monte Croce Carnico a località Laghetti della lunghezza di km 9,500 con un dislivello positivo di m 534.
L’International Sky Race Carnia partirà alle ore 8:30 dalla località "Laghetti" a pochi chilometri da Paluzza (UD) domenica 17 giugno e assegnerà i titoli tricolori Master della disciplina Sky.
Il nuovo sito, rivisto completamente nei contenuti e nella sua veste grafica, (http://skyracecarnia.it/), è diventato un moderno contenitore per trovare tutte le informazioni relative alla manifestazione che attraverserà il Monte Floriz, il Passo Monte Croce Carnico e il monte Pal Piccolo e Pal Grande. Concorrenti e appassionati potranno scaricare le mappe gps per poterle utilizzare direttamente sullo smartphone.

Ultimissime sul tracciato

I responsabili, Alessandro Morassi ed Andrea Di Centa e i molti volontari coinvolti, hanno terminato la segnalazione e la messa in sicurezza del percorso di gara (24,5 chilometri con 2004 m di dislivello positivo) che è così fruibile per coloro che desiderano testare il proprio stato di forma fisica.
Il tracciato partirà dalla pista di fondo "Laghetti" a otto chilometri a Nord di Paluzza. Subito dopo il via gli atleti raggiungeranno il Rifugio Marinelli passando per il Monte Floriz, poi la traccia di gara scenderà verso Passo Monte Croce Carnico e risalirà per la seconda ascesa lungo il Monte Pal Piccolo e Pal Grande. I concorrenti in questa fase attraverseranno il museo a cielo aperto della Grande Guerra "scalando" l'interminabile scalinata in legno. I partecipanti correranno tra le trincee, passeranno in luoghi carichi di fascino che raccontano la straordinaria storia di chi tra quelle montagne ha combattuto. Dopo questo salto nella storia il percorso inizierà a scendere per ritornare alla Pista “Laghetti".

Percorso

La lunghezza della gara è di 24,500 Km con un dislivello complessivo di 2.004 mt. Il percorso si snoda su sentieri di montagna con salite e discese impegnative, senza però passaggi di tipo alpinisitco.
In caso di sopravvenute condizioni atmosferiche tali da costituire pericolo per i concorrenti, a giudizio insindacabile della Giuria, in qualsiasi momento potrà essere modificato il percorso o sospesa o rinviata la competizione.

Programma

Ore 07.00 - Ritrovo e consegna pettorali in zona partenza
Ore 08.30 - Partenza gara: “International SkyRace Carnia” e “Staffetta SkyRace Carnia”
Ore 11.00 - Arrivo primi concorrenti
Ore 12.30 - Pranzo
Ore 14.30 - Chiusura gara e premiazioni

Durante e alla fine della manifestazione, in zona arrivo Intrattenimenti musicali, chioschi e cucina tipica.

Fonte Areaphoto

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti