Alma Rrika e Claudio Garnier le aquile del Monte Chaberton

Di GIORGIO PESENTI ,

Claudio Garnier vincitore dello Chaberton (foto Piovano)
Claudio Garnier vincitore dello Chaberton (foto Piovano)

Domenica 28 giugno 2015 è tornata la skyrace storica dello Chaberthon di Cesana Torinese, corsa in quota in alta Val Susa che presentava uno sviluppo di 25,5 km per un dislivello positivo di 2.000 metri, gpm della gara è stato il monte Chaberthon con i suoi 3130 metri di altezza. La gara dello Chaberthon nacque nel 1964 e l’edizione 2015 rispecchia fedelmente la gara originaria con la sua bellezza e durezza del tracciato. Nonostante le difficoltà altimetriche di gara si sono classificati 244 corridori del cielo.

La vittoria assoluta è andata al forte corridore Piemontese tesserato Valetudo Claudio Garnier con il bel tempo finale di 2h59’30”, Claudio di professione fà il muratore specializzato in rifacimento tetti, è spettacolare seguire le gesta atletiche di Garnier perché non sò come faccia a recuperare queste gare con un lavoraccio simile, ha proprio un fisico d’acciaio, un esempio da seguire per impegno e costanza. Seconda piazza per Luigi Papiro con il tempo di 3h06’41” e terzo Nota Paolo in 3h10’31”.

Nella corsa femminile dello Chaberthon rosa vittoria dell'aquila Valetudo rosa Alma Rrika con il tempo di 3h26’08”, che tra l'altro è arrivata nona assoluta, seconda Casse Lorena in 3h49’49” e terza Bruno Franco Monica in 3h54’20”.

Di Giorgio Pesenti

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti