Alla Rosetta Verticale del 19 settembre il team svizzero di skialp e gli azzurri Arianna Pasero e Luca Cagnati

Di GIANCARLO COSTA ,

Il vincitore del 2019 Stefano Gardener (foto organizzazione)
Il vincitore del 2019 Stefano Gardener (foto organizzazione)

Per la prima volta in quattro edizioni la Rosetta Verticale Trail Run potrebbe avere un vincitore o una vincitrice straniera. C’è grande attesa per la competizione in programma sabato 19 settembre sulla distanza dei 6,9 km e con un dislivello di 1.279 metri con partenza a San Martino di Castrozza e arrivo a Cima Rosetta, incantevole vetta incastonata nel gruppo dolomitico della Pale. Soprattutto perché a giocarsi la vittoria ci sarà la squadra nazionale di scialpinismo della Svizzera, con alcuni atleti che in estate sono assoluti protagonisti delle corse in quota, come Victoria Kreuzer, Martin Anthamatten e Marti Werner, nonché Arno Lietha, Aurelien Gay, Iwan Arnold, Arnaud Gasser, Patrick Perreten, Killian Kranger, Florian Ulrich, Pierre Mettan e Deborah Chiarello. Team elvetico che dal 16 al 20 settembre sarà in ritiro proprio nella Valle del Primiero per affinare la preparazione in vista della stagione invernale.

Fra gli iscritti dell’ultima ora anche due azzurri della corsa in montagna Fidal, entrambi per la prima volta col pettorale nella competizione organizzata dall’Asd Primiero Ex3me con l'obiettivo di lasciare il segno. Si tratta della moenese Arianna Pasero dell'Atletica Valle di Cembra, già campionessa italian vertical, e dell'agordino tesserato con la società Valli Bergamasche Leffe Luca Cagnati. Due nuovi pretendenti dunque per la vittoria finale e per ritocccare i record, che al femminile appartiene alla fiemmese Antonella Confortola con il tempo di 1h07'21" realizzato lo scorso anno, mentre il primato maschile appartiene a Davide Magnini con 52’21”, ottenuto nel 2018.
Sfogliando l’albo d’oro, nel 2017 si imposero Patrick Facchini e Cecilia de Filippo, nel 2018 la bresciana Corinna Ghirardi e lo scorso anno in campo maschile il fiemmese Stefano Gardener.

Per completare la start list c’è ancora più di una settimana, soprattutto per quanto riguarda gli atleti più quotati che inviano la propria adesione all’ultimo. Il numero di iscritti complessivo ha già superato quota 230, decisamente di buon auspico per gli organizzatori, a testimonianza del fatto che la Rosetta Verticale Trail Run continua a crescere d’interesse anno dopo anno. E proprio per questo motivo anche RaiSport ha deciso di dedicare uno speciale di 30 minuti alla cronaca della competizione, che sarà trasmesso pochi giorni dopo.
Per iscriversi è sufficiente collegarsi al sito internet rosettaverticalesign.altervista.org e successivamente versare la quota di 30 euro, che dà diritto a pacco gara e pasta party.

Fonte Pegasomedia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti