Alla Rosetta Verticale del 19 settembre anche la Nazionale Svizzera di scialpinismo

Di GIANCARLO COSTA ,

Rosetta Verticale volantino
Rosetta Verticale volantino

Sarà una quarta edizione della Rosetta Verticale Trail Run decisamente internazionale, quella che si svolgerà sabato 19 settembre a San Martino di Castrozza. Si registra infatti un incremento di partecipazione straniera, ma soprattutto gli organizzatori dell’Asd Primiero Ex3me avranno l’onore di far indossare i propri pettorali alla Nazionale Svizzera di scialpinismo, che ha scelto la valle del Primiero come sede di preparazione atletica e la competizione verticale fino a Cima Rosetta, con i sui 6,9 km di sviluppo e 1.279 metri di dislivello, come test per verificare lo stato di forma.

Il team elvetico senior e under 23, guidato dal responsabile tecnico Oscar Angeloni, ex commissario tecnico bellunese della nazionale italiana ed ora al timone della forte squadra rossocrociata che sta ottenendo risultati straordinari nella Coppa del Mondo di scialpinismo, sarà infatti ai piedi delle Pale di San Martino dal 16 al 20 settembre con dodici atleti di prima fascia. Gli stessi si cimenteranno poi nella gara di sabato 19 settembre, sicuramente non nel ruolo di comparse, visto che molti di loro sono abituati a salire sul podio anche nelle competizioni di corsa in quota. Parliamo di atleti come Marti Werner, vincitore della Coppa di cristallo scialpinismo della vertical race, o come Victoria Kreuzer, che lo scorso inverno si è aggiudicata la graduatoria nella stessa specialità. Ed ancora l’intramontabile Martin Anthamatten, l’astro nascente delle sprint Arno Lietha, il vincitore della Coppa del Mondo junior Aurelien Gay, il grintoso Iwan Arnold, ed ancora Arnaud Gasser, Patrick Perreten, Killian Kranger, Florian Ulrich, Pierre Mettan e Deborah Chiarello.

«Abbiamo accolto – precisa il ct Oscar Angeloni - con entusiamo e curiosità la proposta che ci hanno formulato gli organizzatori del Primiero Ex3me. Per la nostra squadra l’opportunità di allenarci in una zona completa e affascinante come San Martino di Castrozza e le Pale rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Devo dire un forte grazie agli amici primierotti, capitanati da Johnny Zagonel, all’azienda di promozione turistica e ai titolari di Malga Ces, nostro campo base. Per i ragazzi elvetici sarà una settimana di carico, con allenamenti diversificati di corsa, andature in quota con i bastoncini, bicicletta e skiroll. Sabato poi ci sarà la gara vertical che utilizzeremo come test, su un tracciato che si addice proprio alle nostre esigenze, con un dislivello interessante ma allo stesso tempo corribile. Daranno tutti il massimo, anche se potrebbero essere un tantino appesantiti, e, viste le problematiche legate ai protocolli sanitari Covid 19, spero che si disputi nella formula a cronometro. Per noi, egoisticamente, sarebbe il top».

Un motivo in più dunque per essere fra i protagonisti della Rosetta Vertical Trail Run, e non è escluso che possano venire ritoccati i record della competizione, che appartengono a Davide Magnini (52'21") e a Antonella Confortola (1h07'21").
Nel frattempo continua a crescere il numero di iscritti e a venti giorni dallo start è stata superata ampiamente quota 160 adesioni. In attesa di conoscere dettagliatamente i protocolli di partenza e gestione gara da adottare gli organizzatori consigliano di iscriversi il prima possibile, perché non è escluso che debbano ricorrere a limitazioni del numero di partecipanti. Come fare? On line all’indirizzo web rosettaverticalesign.altervista.org, previo versamento della quota di 30 euro, che dà diritto a pacco gara e pasta party.

Fonte Pegasomedia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti