Alessandro Novaria e Silvia Serafini vincono la Gran Sasso Skyrace, a Elisa Compagnoni e Nadir Maguet il Vertical Km – Fonte Cerreto (L'Aquila)

Di GIANCARLO COSTA ,

Silvia Serafini e Alessandro Novaria vincitori della Gran Sasso Skyrace
Silvia Serafini e Alessandro Novaria vincitori della Gran Sasso Skyrace

Si è conclusa in Abruzzo con la SkyRace, la tre giorni di campionato italiano skyrunning andata in scena sui severi e spettacolari pendii del Gran Sasso. Giusto il tempo di mettere in archivio il Vertical di venerdì, che ha visto vincere la gara maschile al valdostano Nadir Maguet, su Marco Facchinelli e Antonio Carfagnini e la gara femminile a Elisa Compagnoni su Silvia Serafini e Francesca Rossi, domenica 4 agosto a salire sul gradino più alto del podio sono stati Silvia Serafini del Team Salomon Agisko e la sorpresa locale, Alessandro Novaria della SDS L’Aquila.

La terza tappa delle Sky si è rivelata tutt'altro che scontata. Al maschile, sin dalle prime battute è stata bagarre tra  Franco Sancassani, Fulvio Dapit, Alessandro Novaria, Antonio Carfagnini e Fabio Ruga. Proprio il lariano, specialista della corsa in montagna e delle gare sui grattacieli, ha movimentato la gara attaccando già sulla prima salita da 1000m di dislivello. Il suo forcing gli ha permesso di scollinare al comando sulla vetta di Pizzo Cefalone (2533m).

La tecnica successiva discesa ha però rimescolato le carte con l'ex olimpionico di canottaggio e campione italiano in carica, Franco Sancassani, chiamato a vedersela con l'atleta di casa Alessandro Novaria. Quest'ultimo, sfruttando al meglio le proprie doti da discesista, si è presentato per primo al traguardo raccogliendo gli applausi del pubblico di casa in 2h36'36”, con un margine di 2'03” su Sancassani, e di 3'08” su Ruga.

Gara vera anche al femminile con le atlete del team Salomon Agisko, Silvia Serafini e Stephanie Jimenez - molto determinate per questa tappa di campionato italiano. Alla fine,l'attuale vice Campionessa Europea ha avuto la meglio, chiudendo la prova con il nuovo primato gara, stabilito in 2h58'58” con un margine di 10'13” su Jimenez, giunta al secondo posto, con Alessandra Carlini sul terzo gradino del podio.

Con questo risultato, Dimitra Teocharis del team US Aldo Moro Paluzza passa in testa al campionato Sky davanti alla Serafini che sale al secondo posto. Nel ranking maschile, a due gare dal termine, il campione di combinata 2012, Tadei Pivk, mantiene saldamente la testa.

Ranking Sky dopo tre gare:

Uomini

1. Tadei Pivk – US Aldo Moro Paluzza – 200 punti

2. Matteo Piller Hoffer – US Aldo Moro Paluzza – 166 punti

3. Fabio Bazzana – Crazy Idea – 130 punti

4. Luka Arquin – Valetudo Skyrunning Italiav – 110 punti

5. Alessandro Novaria – SDS L’Aquila – 100 punti

Donne

1. Dimitria Teocharis – US Aldo Moro Paluzza – 208 punti

2. Silvia Serafini – Team Salomon Agisko – 200 punti

3. Emanuela Brizio – Valetudo Skyrunning Italia – 176 punti

4. Carolina Tiraboschi – Fly Up – 146 punti

5. Antonella Confortola – Corpo Forestale Stato – 100 punti

Fonte FSA

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti