Al Vertical Nasego successi di Patrick Facchini e Denisa Dragomir

Di GIANCARLO COSTA ,

Patrick Facchini vincitore Vertical Nasego (foto Damiano Benedetto)
Patrick Facchini vincitore Vertical Nasego (foto Damiano Benedetto)

A Casto (BS) il Vertical Nasego applaude il successo della rumena Denisa Dragomir e del vincitore uscente Patrick Facchini. La manifestazione, preludio del Trofeo Nasego in programma sulle lunghe distanze della corsa in montagna per domani domenica 13 maggio, vale quale seconda tappa dell’EOLO FIDAL Mountain Running and Trail Grand Prix e come prova di apertura della Vertical Cup e fa pure testo per il nuovissimo WMRA World Ranking.
Si impone su tutti e demolisce il dislivello di 1000m il detentore del record del percorso, l’ex ciclista Patrick Facchini (SA Valchiese). Tempo di 36:14 per lui, inseguito dall’atleta del Team Sportler Hannes Perkman (già vittorioso al Vertical Tube 2018) con il crono di 37:01. Sale sul podio un tenace Bernard Dematteis in 37:12, dopo aver duellato con Perkman per gran parte della gara. Quarto posto per il fratello Martin Dematteis (37:44), seguito dal veterano Emanuele Manzi (38:12), verticalista e reduce dalla Tower Running di Taipei. Dietro di loro anche Fabio Bazzana (Valetudo Serim).

Al femminile la regina del Vertical Nasego è la rumena Denisa Dragomir (Valetudo Serim) che ferma il cronometro a 45:10, lontana al record del 2017 di Valentina Belotti. Seconda posizione per Ilaria Bianchi (46:52”) seguita da Elisa Compagnoni a 2:41” di distacco dalla vincitrice. A un passo dal podio Arianna Oregioni (49:52) seguita da Carolina Michielin.
Domani domenica 13 maggio grandi attese per la gara Long Distance con atlete del calibro di Lucy Murigi (Kenya), Sarah Tunstall (Gran Bretagna), Celine Lafaye (Francia) ma anche le azzurre Alice Gaggi, Barbara Bani ed Elisa Compagnoni. Al maschile sfida tra i big del Mountain Running mondiale: Bernard e Martin Dematteis, Julien Rancon (France), Ben Riddel (Great Britain), Isaac Kosgei (Austria) e molti altri ancora.

Fonte Organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti