Aids Running in Music 2014: in più di 1500 per correre contro l’AIDS

Di GIANCARLO COSTA ,

Aids Running in Music 2014
Aids Running in Music 2014

Sabato 13 settembre presso l’Autodromo Nazionale Monza si è svolta Aids Running in Music, corsa podistica non competitiva in favore della lotta all’Aids.

L’energia dello sport, il ritmo della musica e il senso di responsabilità sono da sempre gli elementi che caratterizzano questo grande evento benefico, iniziativa fortemente voluta da Andrea Gori, Direttore dell’Unità Operativa Malattie Infettive dell’Azienda Sanitaria San Gerardo di MONZA, insieme ad Anlaids Sezione Lombarda.

Anche quest’anno le adesioni sono state moltissime. In quasi 2000 si sono presentati per correre in favore della lotta all’Aids e per sostenere quattro attività fondamentali promosse dall’evento, come la Ricerca, l’Informazione, la Prevenzione e la Consapevolezza.

Aids Running in Music vuole sensibilizzare i giovani, e non solo, su un problema dimenticato ma in realtà vivo e addirittura in crescita, vuole riunire il maggior numero di persone possibili, vuole dare una scossa al territorio e risvegliare le coscienze per correre tutti insieme, a ritmo di musica, verso un grande obiettivo: sconfiggere l’HIV.

Il ricavato della manifestazione è stato interamente devoluto ad Anlaids Sezione Lombarda per implementare i progetti di prevenzione e di sviluppo di nuove strategie alternative per combattere la diffusione dell’infezione da HIV.

Come il nome dell’evento suggerisce, elemento distintivo della corsa è stata la musica. Anche quest’anno media partner dell’evento è stata Radio Deejay, con la conduzione di Diego Passoni e la presenza di Maurino: i professionisti della radio di via Massena hanno animato la corsa, dando il giusto ritmo e la giusta energia a tutti i partecipanti.

Consapevolezza e prevenzione sull’HIV sono due delle principali attività intraprese da Anlaids Sezione Lombarda e promosse proprio in occasione di Aids Running in Music.

L’evento ha affrontato importanti temi legati al virus, che ancora oggi necessita di accrescere la consapevolezza della sua esistenza soprattutto tra i giovani, ai quali deve essere rivolto un “programma di prevenzione” affinchè non vi siano più contagi e con l’auspicio di debellare a monte le infezioni.

Tante le celebrities intervenute in questa terza edizione per dire basta al contagio, a partire dai testimonial: Gaia Galizia (per la Prevenzione), Paola Turani (per la Ricerca), Gian Maria Sainato (per l’Informazione) e Lavinia Biancalani (per la Cosapevolezza). Non sono mancati anche gli sportivi come Gennaro Di Napoli, atleta italiano specializzato in mezzofondo e Danilo Goffi, specializzato in maratona. Ad animare la giornata e a correre anche Giorgio Gori e Cristina Parodi, La Pina e Emiliano Pepe, Alessia Reato, Elisa Provaso e i Power Francers, gruppo hip house italiano, che ha chiuso l’evento con un’esibizione live.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti