Adamello Ultra Trail: l’olandese Willemijn Jongens vince la 180 km femminile, a Dino Melzani e Moira Guerini la 80 km

Di GIANCARLO COSTA ,

Dino Melzani vincitore Adamello Ultra trail 80 km (foto Torri)
Dino Melzani vincitore Adamello Ultra trail 80 km (foto Torri)

Detto ieri della gara maschile vinta da Jimmy Pellegrini, oggi tocca raccontare della gara femminile. Un finale a sorpresa quello della corsa in rosa. Saldamente al comando per tre quarti di gara, la lombarda Cristina Tasselli ha dovuto fare i conti con dei problemi fisici e si è vista sopravanzare dall’olandese Willemijn Jongens e dalla ligure Gabriella Lavezzo. Al traguardo di Vezza, Jongens ha vinto in 46h51’55”, seconda piazza per la Lavezzo in 47h07’40”, terza e provata Tasselli in 49h12’23”.

Adamello Trail 80km:
Distanze differenti, ma sempre grande spettacolo anche per l’Adamello Trail da 80km (5700d+), stravinto dal bresciano Dino Melzani in 10h57'05". Per il forte runner di Bagolino una fuga cominciata a Ponte e conclusasi a Vezza. Mai un'indecisione, mai un tentennamento, ma solo la voglia di rifarsi su un tracciato che in passato gli ha giocato brutti scherzi. Sul podio anche Gaetano Carcano - 12h40'35"- e Michele Fantoli 12h51'41". Un piazzamento nei 5 se lo sono ritagliati con merito anche Marco Bagiotti e Marco Franzini.
Al femminile vittoria di Moira Guerini in 14h25’02” su Isabella Lucchini 14h29’17” e Laura Gotti 15h15’34”. Molto bene anche Sara Baratto e Nicoletta Passuello rispettivamente 4ª e 5ª. I 202 di questa seconda prova sono partiti alle 9 di sabato mattina da piazza XXVII settembre a Ponte di Legno.

30Trail:
Non solo montagna, sentieri, lunghe vallate o creste affilate. Adamello Ultra Trail è evento a tutto tondo con una prova riservata a ai runner puri, quelli sempre alla ricerca di performance cronometriche più oggettive. Grazie alla partnership con Rosa e Associati (azienda leader nell’ambito del running), in 147 hanno preso parte al 30 Trail, una bella gara dedicata agli stradisti con partenza e arrivo in Piazza XVII Settembre a Ponte di Legno. In una mattinata baciata dal sole, a dettare i tempi ci ha pensato l’esperto portacolori dell’Atletica Paratico Giuseppe Antonini. Per lui successo di giornata in 2h02’56” davanti al duo dell’Us Malonno Andrea Sorteni 2h04’36” e Simone Brunelli 2h05’26”. Nei dieci menzione d’obbligo per Ramon Pangrazio, Fabrizio Boldini, Nicola Saba, Angelo Peoli, Camillo Secchi, Franco Bani e Massimiliano Taverna.
Al femminile a primeggiare è stata Maura Gennari in 2h48’42” davanti a Katia Agostinelli 2h49’53” e Michela Alvanini 2h58’07”.

Fonte Maurizio Torri-sportdimontagna

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti