8cento in Condotta Energy Vertical: Stefano Castagneri e Katarzyna Kuzminska re e regina dell’Iren di Rosone

Di GIANCARLO COSTA ,

Apertura Stefano Castagneri vincitore 8cento in Condotta Energy Vertical (foto Riva)
Apertura Stefano Castagneri vincitore 8cento in Condotta Energy Vertical (foto Riva)

Terza edizione per 8cento in Condotta Energy Vertical, la gara Vertical più originale del Piemonte, secondo questi dati statistici del percorso: 3200 gradini, 1400 metri di sviluppo, 800 metri di dislivello positivo, con una punta massima di pendenza del 115%. Sembra di salire per una ferrata, più che di correre in montagna!

La “location” della gara è la condotta dell’Iren di Rosone, frazione di Locana in provincia di Torino, all’ingresso del vallone di Piantonetto, ai confini del Parco Nazionale del Gran Pradiso, una zona dove tutto è verticale e le vie di arrampicata sono un culto per gli alpinisti. Chissà se, con qualche aggiunta, magari di dislivello e di montepremi, 8cento in Condotta Energy Vertical non possa diventare la risposta italiana al Vertical svizzero di Fully.

Un centinaio i corridori, pardon scalatori visto che si salgono ben 3200 gradini di una ipotetica scala, in gara, i più veloci, il re e la regina, sono stati Stefano Castagneri Katarzyna Kuzminska.

Per Stefano Castagneri dell’Atletica Monterosa, successo in 28’32”, seguito sul podio da Lorenzo Rostagno 2° in 28’44” e da Alex Peraudo 3° in 30’12”. A completare l’ottima top ten di giornata Ivan Cesarin 4° in 30’14”, Simone Olivetti 5° in 30’23”, Roberto Giachino 6° in 31’07”, Davide Gerard 7° in 31’44”, Paolo Bruno Franco 8° in 32’26”, Stefano Loiacono 9° in 32’40” ed Ezio Sardanapoli 10° con lo stesso tempo.

Bissa il successo del 2018 Katarzyna Kuzminska polacca-canavesana della Libertas Forno, 31’51”, seguita sul podio da Francesca Bellezza seconda in 35’20” e da Chiara Pino terza in 36’21”, con Ornella Bosca quarta in 36’22” e Denise Alleyson quinta in 37’10” a completare la top five. femminile.

Questa gara è la quinta prova del circuito Gran Premio Gran Paradiso, quando mancano 2 prove alla conclusione, Ingria-Punta Arbella e Noasca-Gran Piano.

Alla premiazione presente il comitato organizzatore composto dall’ASD Gran Paradiso Valle Orco, dal responsabile dell’IREN, la società che produce energia elettrica che supporta le iniziative sportive in Valle dell’Orco, dal Sindaco di Locana, con i premi assoluti, categorie e a sorteggio del negozio Grimpeur di Ciriè e Karpos.

Clicca qui per la classifica completa.

In allegato la fotogallery della giornata di gara.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti