8 giorni al via del meeting Internazionale città di Torino – Memorial Primo Nebiolo

Di GIANCARLO COSTA ,

Lolo Jones al Meeting 2012
Lolo Jones al Meeting 2012

Prende sempre più forma il parterre dei protagonisti del 14° Memorial Primo Nebiolo - Meeting Città di Torino di sabato 8 giugno.

Alla presenza del Presidente del Cus Torino e Consigliere federale nazionale Riccardo D'Elicio, di Maurizio Damilano, presidente FIDAL Piemonte, Riccardo Ferraresi (Regione Piemonte) e dell'Assessore Stefano Gallo (Comune di Torino), presentate le stelle che si aggiungono ai già annunciati Michael Tumi e Audrey Alloh (100 metri), Orlando Orrtega, Emanuele Abate e Stefano Tedesco (110hs), Lolo Jones (100hs), Darya Klishina (lungo).

Sui 110hs si annuncia una sfida tutta cubana tra Ortega, secondo tempo al mondo quest'anno, e Dayron Robles, campione olimpico di Pechino 2008 ed ex primatista mondiale; non staranno certo a guardare il primatista italiano Emanuele Abate (Fiamme Oro) e Stefano Tedesco (Fiamme Gialle).

Sui 400hs femminili sarà per la prima volta a Torino la nuova primatista italiana Yadisleidy Pedroso (Cus Pisa): la cubana, che non potrà gareggiare con la maglia azzurra prima della fine dell'anno, ha infatti corso in 54.54 nella seconda tappa della Diamond League di Shangai.

Lo sprint vedrà protagonisti gli azzurri che, in chiusura del meeting, effettueranno un nuovo test delle staffette nazionali: i torinesi Fabio Cerutti (Fiamme Gialle) e Martina Amidei (Cus Torino) sfideranno rispettivamente Micahel Tumi (Fiamme Oro), fresco del 10.19 ottenuto a Gavardo, e Audrey Alloh (Fiamme Azzurre), campionessa italiana in carica.

Nuovi protagonisti annunciati: nel mezzofondo gli atleti dell'Esercito Daniele Meucci, impegnato sui 5000 metri, ed Elisa Cusma sugli 800 metri. Sui 400 metri maschili sfida tutta piemontese tra le giovani promesse dell'atletica italiana i finanzieri Josè Bencosme De Leon, semifinalista a Londra 2012 sui 400hs, e Michele Tricca, primatista italiano juniores del giro di pista.

Nel martello femminile Silvia Salis (Fiamme Azzurre), alla ricerca dei 70 metri, troverà la giovane atleta di casa Francesca Massobrio (Cus Torino), quest'anno già più volte sui 60 metri.

Confermate nel salto in lungo femminile la russa Darya Klishina e l'americana Lolo Jones sui 100 hs.

Il Meeting di Torino rappresenta, come confermato dal Consigliere Nazionale D'Elicio, l'evento clou di un progetto regionale ad ampio raggio il cui intento è promozionare l'atletica in pista.

Sulla stessa lunghezza d'onda il Presidente Fidal Piemonte Damilano: "Il Comitato Regionale è sempre stato  molto sensibile al Memorial Primo Nebiolo non solo perché si tratta di un importante appuntamento dell'atletica di vertice sul nostro territorio, ma anche per l'impatto a livello di immagine e di promozione del nostro sport. Sono convinto si tratti di un evento internazionale che tutta l'atletica piemontese dovrebbe onorare con l'impegno ad essere presente per gremire le gradinate dello stadio. Per questo motivo anche quest'anno Fidal Piemonte farà tutto il possibile per favorire la partecipazione delle società sportive regionali al Meeting. È chiaro però che il maggior apporto deve arrivare dal Comitato Provinciale di Torino, la provincia più numerosa per numero di tesserati, che vanta società sportive di grande tradizione e organizzazione e quella sul cui territorio si svolge l'evento, quindi logisticamente più facilitata ad intervenire. Il Comitato Regionale interverrà quanto più possibile, conscio che ogni sforzo che guardi alla promozione del nostro sport è comunque importante e ripagante".

Fonte Fidal Piemonte

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti