500 podisti al Giro del Belvedere di Bricherasio

Di GIANCARLO COSTA ,

Diego Ras vincitore del Giro del Belvedere Bricherasio (foto organizzazione)
Diego Ras vincitore del Giro del Belvedere Bricherasio (foto organizzazione)

Un'edizione ricca di partecipanti che si sono cimentati in un pacifico assalto alla panoramica torretta del Belvedere dove nel lontano 1594 sorgeva una cittadella fortificata contesa da Francesi e Sabaudi con espugnazione e distruzione da parte di questi ultimi. In questo recente 2017 l'assalto è stato rivolto ai pacchi gara finendo per mettere in difficoltà un'organizzazione esperta come quella bricherasiese che non ha retto all'urto sommersa da una partecipazione di atleti e camminatori davvero imprevista .

Con cura erano stati preparati 424 pacchi gara; purtroppo non sono bastati per soddisfare i 468 partecipanti di questa quattordicesima edizione, si è cercato di rimediare con alcuni pacchi diversi ed improvvisati.

Così stavolta la perfezione organizzativa è stata soltanto sfiorata pur a suggello di una fantastica giornata di sport all’insegna della solidarietà. Il numero dei camminatori, comprendendo i giovani e gli amanti dei quattro zampe sono stati 192. I podisti , i runners , così denominati con terminologia moderna, si sono attestati a 218 oltre a 58 presenti nelle tante categorie giovanili.

L'evento, promosso dall'AVIS di Bricherasio con l'organizzazione dell'Atletica val Pellice e la collaborazione della Podistica None ed alcune Associazioni Bricherasiesi, patrocinato da Regione, Citta Metropolitana, Comune ed Unione Montana, si è svolto sotto l'egida UISP e per le categorie giovanili era prova di Coppa Uisp Piemonte.

Una stupenda serata settembrina con un clima ideale per cimentarsi nella corsa o camminata ha fatto da cornice ad una edizione connotata da momenti di intenso agonismo anche nella prova denominata “non competitiva” in cui non pochi atleti in vista del traguardo innestavano una marcia alta per superare chi li precedeva di pochi passi e conquistarsi un piazzamento da ricordare.
Diego Ras (Atletica Pinerolo) è stato il vero e sicuro dominatore di questa prova sin dai primi metri, transitando con discreto vantaggio già al primo giro ed incrementandolo nel secondo. Alle sue spalle nulla ha potuto Barale Andrea ( Roata Chiusani) peraltro autore di una prova maiuscola. Buon terzo posto, a conferma di una stagione vissuta all’insegna della regolarità per Nota Paolo (Gs Agnelli), bella prova del giovanissimo Giacomo Bruno (Atl Pinerolo) 4° a meno di 2 minuti da Ras. Nella categoria femminile ennesimo successo per Rullo Rosy ( Des Amis) anch’essa una spanna sopra le altre concorrenti. Alle sue spalle Wenzere Amarech ( Atletica Val Pellice ) e Bertola Milena ( Atletica Val Pellice). I giovani podisti/e han dato vita a combattute prove facendo emergere delle belle individualità che fanno ben sperare per il futuro dell’atletica leggera pinerolese.

A conclusione vinti e vincitori han potuto usufruire di un signor ristoro allestito con la consueta generosità come da tradizione della casa senza lasciare nessuno a bocca asciutta.

Di seguito i primi delle varie categorie giovanili ed i migliori 6 dell’ordine di arrivo della Non Competitiva
Es C. Bertone Nataly – Solera Thomas; Es B Rosa Brusin Alice (Pomaretto)– Borgio Davide (S.Secondo); Es A Bertalotto Marta (Pomaretto), Marino Alessandro (Atl.Pinerolo)– R/i . Ed Dandaui Sara (Venturoli), Rolando Alberto – ( Atl.Pinerolo) – C/i. Valente Fabiana (Pomaretto)- Pons Simone (Pomaretto)

RAS Diego- Atl Pinerolo 20,52                   RULLO Rosy - Des Amis 26,22
BARALE Andrea- Roata Chiusani 21,36       WENZERE Amarech -Atl.Val Pellice 27,34
NOTA Paolo - G.S.Agnelli 22,01                 BERTOLA Milena - Atl. Val Pellice 27,53
BRUNO Giacomo -Atl Pinerolo 22,42           ROSSA Laura - Atl Val Pellice 28,12
CASCONE Roberto - Pod.None 22,47          AGLÌ Emily - Atl. Val Pellice 28,19
BOUCHARD Nicolas - Vitt.Alfieri Asti 22,50   TRIPANI Margherita - Equilibra 28,39

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti