In 4830 alla Corsa di Miguel, vittorie di Ahmed El Mazoury e Rosaria Console

Di GIANCARLO COSTA ,

La vincitrice della Corsa di Miguel Rosaria Console (foto organizzazione)
La vincitrice della Corsa di Miguel Rosaria Console (foto organizzazione)

Migliaia di runner a Roma per la 19esima edizione de La Corsa di Miguel, la manifestazione organizzata dal Club Atletico Centrale e dall’Uisp per ricordare il poeta-maratoneta argentino Miguel Benancio Sanchez, uno degli oltre 30.000 desaparecidos. All’interno dello Stadio Olimpico sono arrivati al traguardo in 4830 nella prova competitiva di 10 chilometri (3673 uomini e 1157 donne), nuovo record per la gara superando il precedente di 4712 nel 2016, ma erano in programma anche la non competitiva sulla stessa distanza e la Strantirazzismo di 3 chilometri aperta a tutti.
Come lo scorso anno, sul gradino più alto del podio sono saliti due atleti delle Fiamme Gialle. In campo maschile, Ahmed El Mazoury è succeduto a Floriani nell’albo d’oro, vincendo in 29:35. Dietro di lui il moldavo Roman Prodius (Lbm Sport Team, 29:48) e al terzo posto Francesco Bona (Aeronautica, 29:55). Insieme a Luca Parisi (Acsi Campidoglio Palatino), quarto al traguardo in 29:59, hanno dominato la gara sin dai primi chilometri, giocandosi la vittoria negli ultimi cinquecento metri. “Sono contento di aver vinto questa gara molto sentita - ha detto El Mazoury all’arrivo - e anche del mio tempo. Sono in preparazione di una maratona primaverile e questo è stato un ottimo test per saggiare le mie condizioni”.
Al femminile si è imposta la finanziera Rosaria Console, che ha bissato così il successo dello scorso anno.

L’azzurra di maratona ha chiuso in 33:18, entrando allo Stadio Olimpico davanti a Sofiya Yaremchuk (Acsi Italia Atletica, 33:31) ed Elisa Bortoli (Esercito, 34:22). Quarto posto invece per Anna Alberti (Aniene, 34:57). “Per me la Corsa di Miguel è un appuntamento quasi imperdibile - ha detto la vincitrice - tanto che non mi ricordo più quante volte ho partecipato e vinto la gara. Mi sentivo bene, quindi ho tenuto un buon ritmo e ho fatto l’andatura senza pensare alle avversarie”.
In gara anche tanti amici-testimonial della Corsa di Miguel: il presidente CONI Giovanni Malagò, che ha chiuso in 57:31, l’olimpionico di nuoto Massimiliano Rosolino, 44:22 migliorandosi di quasi tre minuti rispetto allo scorso anno, e l’olimpionica di windsurf Alessandra Sensini (57:29). “È sempre una grande festa la Corsa di Miguel - ha detto Malagò al traguardo - con migliaia di persone unite dalla grande passione per la corsa e lo sport”. La Corsa di Miguel non si è però conclusa oggi. Con la collaborazione dell’Istituto per il Credito Sportivo, fra la fine di febbraio e il mese di marzo, 250 scuole si cimenteranno nelle gare studentesche del Mille e dello Staffettone di Miguel.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti