In 18000 alla Straconi, Asics Run a Hosea e Sara Dossena, la Coppa delle Alpi al Piemonte

Di GIANCARLO COSTA ,

Yeman Crippa quarto e primo italiano all'Asics Run (foto fb Crippa)
Yeman Crippa quarto e primo italiano all'Asics Run (foto fb Crippa)

Oltre 18.000 i partecipanti alla Straconi 2015 che hanno corso a Cuneo domenica partendo dalla centralissima piazza Galimberti. Tra loro anche i partecipanti della XXVII edizione della Asics Run, manifestazione internazionale di corsa su strada cui è abbinata la Coppa delle Alpi (IX edizione) delle regioni italiane e straniere sui versanti della catena montuosa.

L’Africa domina la classifica maschile della 10km internazionale con il successo che va al ruandese Kimeli Kisoro Hosea (Virtus Lucca) in 28:45 davanti al keniano della Libertas Orvieto Paul Sugut (28:55), a sua volta capace di precedere il connazionale Mali Ezekiel Kiprotich (RCF Roma Sud), terzo con 29:01. Primo degli azzurri e quarto assoluto Yemaneberhan Crippa (Fiamme Oro), oggi portacolori della rappresentativa del Trentino, con un ottimo 29:05 in scia a Kiprotich. Alle sue spalle Domenico Ricatti (Aeronautica) 6° con 29:23, Youssef Sbaai (Pod. Tranese), marocchino e primo classificato per la rappresentativa del Piemonte con 29:31. 9° classificato con il primato personale sui 10km il campione europeo juniores dei 10.000m in pista, il cuneese Pietro Riva (Atl. Alba) che chiude in 29:57 migliorando il 30:06 corso a Cremona. Lo segue in classifica Francesco Bona (Aeronautica) 10° con 30:02.

Nella classifica individuale femminile (6km) è invece l’Italia ad avere la meglio con la vittoria di Sara Dossena (Atl. Brescia) in 19:19 davanti alle africane Claudette Mukasakindi (Atl. 2005) con 20:04 e Ruth Chebitok (Athletic Terni) con 20:16. Seconda delle italiane e quarta assoluta Giorgia Morano (CUS Torino), portacolori del Piemonte, che chiude in 20:38 seguita da Federica Casati (Bracco Atletica) con 21:08. 7ma Giulia Martinelli (Forestale) con 21:22, preceduta da Mina El Kanoussi (Atl. Saluzzo), 6° in 21:14. Tra le prime dieci anche due allieve: Michela Cesarò (CUS Torino), classe 1999, 9° con 21:29 e Valentina Gemetto (Atl. Saluzzo) 10ma con 21:39.

Il Piemonte padrone di casa si aggiudica la Coppa delle Alpi maschile e femminile. La classifca maschile vede al secondo posto la Lombardia, seguita da Alto Adige, Trentino, Svizzera e Valle d’Aosta; al femminile argento ancora per la Lombardia seguita da Valle d’Aosta, Svizzera e Alto Adige.

Per il Piemonte al maschile spiccano il 7° posto di Sbaai e il 9° di Riva, cui seguono  il 18mo di Guidotti Icardi, il 21mo di Mohammed Hammoudi (Vittorio Alfieri Asti) e il 25mo di Andrea Tagnese (CUS Torino). Al femminile ottima Giorgia Morano 4° cui fa seguito l’8° posto di Abera Fisseha Tarkiua (ASD Giannone Runningcircuit) e il 10° di Valentina Gemetto.

Fonte fidalpiemonte.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti