1000 in NotTurna con i successi di Mathieu Brunod e Charlotte Bonin

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza 1000 in NotTurna (foto La Turna) (3)
Partenza 1000 in NotTurna (foto La Turna) (3)

Si è disputata sabato sera la gara di sola salita in notturna “1000 in NotTurna”, dall’area sportiva La Turna di Settimo Vittone al piazzale di San Giacomo di Andrate, 1000 metri di dislivello di sola salita in circa 6 km, alla quale hanno partecipato un centinaio di corridori, nonostante le concomitanze del fine settimana.

Nella gara maschile bissa la vittoria del 2017 il figlio d’arte (il papà è il mitico Bruno Brunod) Mathieu Brunod con il nuovo record del percorso 43’25”, che precede Pierluigi Senor 2° in 44’18”, Matteo Savin 3° in 46’13”, Manuel Bosini 4° in 46’41” e Roberto Giacchetto 5° in 47’34”.

Record anche nella gara femminile, con la neo Campionessa Italiana di Triathlon Charlotte Bonin che vince alla grande in 47’20” seguita sul podio da Katarzyna Kuzminska 2a in 49’28” e da Francesca Bellezza 3a in 56’30”, con Elisabetta Negra 4a in 58’14” e Rachele Young 5a in 58’35 a completare la top five.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti