Articoli di Giorgio Pesenti

 

Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.

Con l’Etna Valetudo Skyrace è terminato il circuito MNRIC 2011: le riflessioni al termine di un anno di gare e di viaggi

Emanuela Brizio vincitrice dell'Etna Valetudo Skyrace.jpg (foto Peppe D'Urso)

Di Giorgio Pesenti

Sul vulcano attivo piu’alto d’Europa, gli dei Siculi proclamano regina del fuoco l’aquila Valetudo rosa Emanuela Brizio, mentre la corona di lava azzurra finisce in testa a Ionut Zinca. I due vincitori, Brizio e Zinca conquistano l’Etna e il circuito MNRIC GPdN (Mountain Running International Cup Grand Prix des Nationes) 2011.

Di assoluto rilievo i risultati dei corridori Valetudo: 3^ Mora Cecilia, 9^ Vergura Carmela, tra le donne e 2° Mikhail Mamleev, 3° Fenaroli Maurizio, 4° Gramegna ...

Continua a leggere

Etna Valetudo Skyrace 2011: tre giorni al gran finale sul vulcano più alto d’Europa

Emanuela Brizio allEtna Skyrace del 2010

Di Giorgio Pesenti

E qui la festa dello skyrunning? Si, esatto! “A muntagna” offre una scalata e una discesa nell’impervia e magica valle lavica del Bove, le rocce sono state disegnate dalle continue eruzioni. Gli ultimi 24 km del circuito MNRIC, con un dislivello complessivo di 3500 metri, con il GPM Pizzi Deneri a quota 2869 metri, metteranno a ferro e fuoco la classifica finale!

Gli dei dell’Etna stanno facendo il diavolo a 4, per prepararci sui crateri un cappellino ...

Continua a leggere

Etna Valetudo skyrace 2011: con lo skyrunning e il trail running, corri a contatto con il cielo

L'Etna.jpg

Di Giorgio Pesenti

Il prossimo sabato 5 novembre a Catania, alle ore 18,15 in attesa della settima prova e finale del circuito Mountain Running International Cup, Gran Prix delle Naciones 2011, si terrà il dibattito “Con lo skyrunning e il trail running, corri ha contatto con il cielo”.

Perche correre sulle montagne e superare ostacoli naturali creano uno stato di benessere dell’anima? Perché la sofferenza nelle corse skyrunning e trail running no limits ti aiutano ad elevare il tuo stato ...

Continua a leggere

Sardinia Ultramarathon: Cecilia Mora e Giorgio Calcaterra sono i campioni italiani di Ultra Trail - Macomer (NU)

Cecilia Mora aquila Valetudo skyrunning rosa

Di Giorgio Pesenti

Al ritorno dalla trasferta in Sardegna a Macomer, la nuova campionessa italiana di Ultra Trail Cecilia Mora in forza alla Valetudo, racconta la gara di domenica 23 ottobre:

“Questo Campionato Italiano di ultra trail è risultato molto veloce nonostante una distanza ragguardevole di km 57.6, il tracciato si è sviluppato su un anello di 28,8 km da ripetere 2 volte. Il percorso era disegnato in un territorio selvaggio, dove regnano arbusti spinosi e boschi di querce dai tronchi ...

Continua a leggere

Le proteine fanno ingrassare?

Si-reintegra-dopo-la-gara-(foto-arch.-Cantoca).jpg

Di Giorgio Pesenti

Le proteine sono i mattoncini per la costruzione dei muscoli. Le proteine sono una preziosa fonte energetica nella pratica dello skyrunning.

I muscoli sono fatti principalmente di proteine e acqua. Quindi, è necessario mangiare proteine per tonificarli e farli crescere. Ma non solo. Le proteine servono anche per evitare che i tuoi muscoli si riducano, ragione per cui i runners che cercano di dimagrire senza sacrificare forza e tonicità, ottengono ottimi risultati con una dieta a base ...

Continua a leggere

Sardinia Ultramarathon 2011, prologo corsa verde: 1h36' e Cecilia Mora centra un altro successo – Macomer (NU)

Cecilia_Mora vincitrice del prologo di Macomer (foto arch. Monte Barone).jpg

Di Giorgio Pesenti

Oggi sabato 22 ottobre nella bellissima isola della Sardegna, dai colori esclusivi e indimenticabili, sull’altopiano del Marghine, terra del famoso pecorino di Sardegna, si è consumato il primo atto del campionato Italiano Iuta di ultramaratona trail. Oggi la prima gara con la vittoria femminile di Cecilia Mora della Valetuso, domani 23 febbraio si corre il super trail di 60 km. 21,100 i chilometri di gara, su un tracciato molto corribile, disegnato nei boschi con numerosi saliscendi che ...

Continua a leggere

Allenarsi per l'Etna Valetudo Skyrace 2011: per i neofiti della corsa nel cielo

Discesa_sabbione all'Etna.jpg

Di Giorgio Pesenti-Valetudo

Ipotesi di allenamento per Etna Valetudo skyrace 2011 per un runner che affronta per la prima volta questa entusiasmante specialità della corsa podistica in quota. E’ fondamentale l’uso del cardiofrequenzimetro.

Innanzitutto bisogna fare l'nalisi della gara: la skyrace misura 24 km per un dislivello 1600 metri positivi e 1900 negativi.

L’ultimo allenamento di fondo dovrebbe essere eseguito domenica 23 ottobre per un totale di 30 km, con un dislivello di 2000 metri di salita e altrettanti di ...

Continua a leggere

Valgoglio Vertical: il tic tac Seriano incorona i camosci Veronica Cavallari e Nicola Golinelli

Golinelli e Manzi protagonisti al Valgoglio Vertical (foto Valetudo skyrunning).jpg

Di Giorgio Pesenti

Domenica 16 Ottobre nel grazioso villaggio di Valgoglio Bergamo in alta Valle Seriana, una delle perle turistiche delle Orobie, i cronometri dello staff organizzativo diretto dall’Ing. Mario Marzani e dal Presidente della comunità montana Valle Seriana, hanno scandito il passo agli arrampicatori del cielo. I 1005 metri di dislivello positivo per uno sviluppo di 4 km sono stati tirati come le corde di un violino, questa specialità veloce dello skyrunning è molto affascinante perche è una lotta ...

Continua a leggere

L´origine dello Skyrunning è antichissima: in Scozia la prima competizione nel 1068, la skyrace più datata il Ben Nevis Race.

Folklore_scozzese prima del Ben Nevis Race (foto Vergura)

Di Giorgio Pesenti

Nella preistoria l´uomo correva per estrema necessità, infatti per cibarsi doveva cacciare le prede. Per natura, l´uomo non è particolarmente veloce rispetto ad altri animali, il suo punto di forza è la resistenza, la struttura umana permette di muoversi su distanze molto lunghe ed impervie. Invece la velocità è limitata rispetto a quelle degli animali, ad esempio il ghepardo può raggiungere i 100 km orari, contro i 38 di Usain Bolt.

Si hanno tracce della prima competizione ...

Continua a leggere

Valgoglio Vertical 2011: da Aviasco alla Capanna Giulia Maria seguendo il percorso della condotta forzata.

Pietro_Lanfranchi_alla_Valgoglio_Vertical_2010 (foto Valetudo).jpg

Di Giorgio Pesenti

Lo slogan del coordinatore di gara Ing. Marzani Mario è: “Non perdete questa ulteriore occasione per una magnifica giornata immersa nel verde e nella natura delle valli bergamasche”. Io aggiungo, dopo la gara, fatevi prendere per la gola dalle specialità culinarie dell’alta valle Seriana offerte per il ristoro finale dalla locanda Cinque laghi nella tranquillità della caratteristica frazione Bortolotti di Valgoglio.

Domenica 16 ottobre alle ore 08,30 partirà dalla centrale Enel di Aviasco nel comune di Valgoglio ...

Continua a leggere